bovino cosa vedere

Bovino tra i Borghi più belli d’Italia, scopriamo cosa c’è da vedere. Sorge in un ambiente molto suggestivo, tra la valle del fiume Cervaro e i monti della Daunia, tra verdi boschi e diversi corsi d’acqua che donano fascino al borgo. Visitarlo in primavera o in estate farà la differenza perché i colori sono molto più vivi. Si tratta di un piccolo borgo collinare molto elegante immerso in un territorio naturale molto suggestivo. Inoltre dal 2013 è stato premiato con la Bandiera Arancione dal Touring Club. Il nome della città deriva da Vibinum, si trattava di un centro abitativo che viveva sotto il dominio romano.

Oggi viene anche chiamato il Borgo degli 800 portali di pietra per la grande presenza di portali, una testimonianza di maestri scalpellini, arte tramandata da generazione in generazione. Oggi li ritroviamo sulle chiese, sulle antiche case, sui palazzi nobili, insomma l’intera città ne è ricca.

bovino foggia cosa vedere
Vista del centro storico di Bovino

Chiesa di Santa Maria Assunta 

La chiesa di Santa Maria Assunta è il duomo di Bovino, sorge nel centro storico ed è databile al X secolo. Anche se probabilmente ne esisteva una precedente a questa data, che era collegata alla Cattedrale di Benevento. Ha le sembianze di una cattedrale paleocristiana con tre navate, l’origine delle colonne non è certa, sulla loro sommità troviamo capitelli romanici e medievali. La facciata esterna è in stile romanico, con elementi gotici all’ingresso, potrebbe derivare al 1231, la struttura è a capanna cioè che la sua larghezza è maggiore della sua altezza. A causa di un terremoto è stata ricostruita negli anni ’30 mantenendo però le fattezze originali.

Il Castello dei duchi di Guevara

Insieme alla cattedrale sono i monumenti più antichi ed interessanti di Bovino. Sorge sulla parte più alta del territorio. Il castello è una delle cose da vedere assolutamente a Bovino. Si tratta di un rifacimento secentesco da parte dei duchi di Guevara sulle rovine di un fortino romano ampliato anche da Federico II e utilizzato anche dai normanni. L’ingresso è posto in prossimità della torre cilindrica normanna, poi si accede al cortile interno quadrangolare. Fu abitato fino al 1961 dai discendenti della famiglia dei Guevara. Al suo interno è possibile visitare il Museo Diocesano.

castello di bovino
Castello di Bovino

Santuario di Santa Maria di Valleverde

Tra le cose da vedere a Bovino troviamo questo Santuario immerso in un contesto suggestivo. Infatti è situato tra Bovino e Ponte Bovino nel bosco della Mengaga. Secondo la tradizione qui ci fu un’apparizione della Madonna. Nel 1266 il legnaiolo Niccolò ebbe un sogno in cui la Beata Vergine lo pregò di riferire al Vescovo di Bovino di costruire una chiesa a “difesa della Puglia e a protezione del popolo di Bovino”. La chiesa originaria e l’annesso monastero costruito dal vescovo Giovanni Battista nel 1265 non esistono più; oggi vi troviamo una nuova chiesa che fu visitata da Papa Giovanni Paolo nel 1987.

Cosa visitare nei dintorni di Bovino

Come abbiamo detto Bovino sorge in un territorio naturale molto suggestivo, tra i Monti Dauni e il Fiume Cervaro. Se volete immergervi totalmente in questo ambiente vi consiglio di visitare la Moleno d’acqua del Ponte, ovvero l’ultimo mulino rimasto in Puglia. Sorge sulla sponda destra del Cervaro ed è una struttura affascinante in quando porta avanti una tradizione ormai finita in Puglia.

Inoltre se passate da Bovino vi consiglio di visitare anche Lucera, Alberona e Rocchetta sant’Antonio, altri borghi pugliesi molto affascinanti.

cosa vedere a bovino
cosa vedere a bovino

Eventi a Bovino

Come in molti altri paesini della Puglia, anche a Bovino, in occasione della festa del papà, il 19 marzo le vie del centro storico del borgo si accendono con diversi piccoli falò che illuminano le strade. La prima Domenica di maggio avviene invece un pellegrinaggio al Santuario della Madonna di Valleverde. Ma è ad agosto che Bovino si anima con tantissimi eventi, profani e religiosi, tra cui sagre, mostre, la cavalcata Storica in onore della Madonna di Valleverde e tanto altro.

centro storico bovino
Vicolo nel centro storico di Bovino

Tradizioni Culinarie

La tradizione culinaria di Bovino è ricca ma semplice, basata su pochi ma fondamentali ingredienti. La cucina si basa sulla pasta e il pane fatto in casa, gli insaccati, i prodotti caseari come il caciocavallo e cacioricotta e infine, l’immancabile olio d’oliva derivante dagli ulivi del territorio circostante. Tra i secondi piatti dobbiamo citare l’agnello “a cutturiello” cucinato in pentole di coccio; la salsiccia con lampascioni e uova; “lu suffritte” ovvero carne di maiale con peperoni sott’aceto. Tra i prodotti tipici del borgo dobbiamo nominare la salsiccia rocchiata e la salsiccia rocchiata di maiale nero.

Come arrivare a Bovino

  • Auto: prendere la strada statale per Foggia e proseguire per Bovino;
  • Treno: dalla stazione ferroviaria di Foggia poi attraverso le autolinee ACAPT per Bovino;
  • Aereo: il più vicino è quello di Foggia, in alternativa l’aeroporto di Bari.
Foto Carla Fiume

Classe 1993, mi piace scrivere, viaggiare, lanciarmi in nuove avventure e scoprire nuovi luoghi. Mi emoziono facilmente davanti ai tramonti e ai gattini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.