All About Puglia » News » Dove Andare » Bari e il Nord barese » Cosa vedere a Gioia del Colle

Cosa vedere a Gioia del Colle

cosa vedere a gioia del colle

Gioia del Colle, il cuore della Puglia, cosa c’è da vedere? Sorge su di un altopiano a 365 m sul livello del mare, a metà strada tra il Mar Adriatico e il Mar Ionio ed è ricoperto da grandi superfici boschive. Fino al 1863 la città era chiamata semplicemente Gioia, sono tante le storie che circondano l’etimologia del nome. Probabilmente deriva dal cognome Joha riduzione di Joannakis, una famiglia bizantina che viveva qui ne medioevo. La storia del paese è molto ricca, è stata abitata da popoli derivanti da diversi luoghi che hanno lasciato la loro traccia. Centro economico, culturale e commerciale anche grazie alla sua collocazione geografica, tutt’oggi troviamo diverse testimonianze del florido passato di Gioia del Colle. Ma ora passiamo a parlare di cosa vedere a Gioia del Colle.

castello gioia del colle
Esterno del castello Svevo a Gioia el Colle

Castello Normanno Svevo

È forse l’attrazione della città più conosciuta e ciò che vediamo oggi è il risultato di tre rimaneggiamenti. Inizialmente aveva lo scopo di rifugio per tutta la popolazione, con l’avvento dei normanni diventò una vera residenza nobiliare. Ma è solo con Federico II che abbiamo la definizione ultima del castello, con un cortile quadrangolare e 4 torri angolari. Secondo la leggenda qui nacque Manfredi, figlio di Federico II. Questo castello è molto importante dal punto di vista architettonico in quanto presenta alcune influenze arabe (date dall’esperienza del sovrano) e l’utilizzo della pietra calcarea locale, che insieme formano un accostamento unico nel suo genere.

castello normanno gioia del colle
Interno del castello di Gioia del Colle

Chiesa Matrice Parrocchia Santa Maria Maggiore

La chiesa risale alla fine del XI secolo ha subito diversi rimaneggiamenti. Nel 1857 l’edificio fu gravemente danneggiato a seguito di un forte terremoto, fu risistemata nel 1893, ma nel 1942 crollò l’antico campanile settecentesco, venne dunque ricostruito in cemento armato. All’interno della chiesa si può ammirare la “Madonna col Bambino” di Stefano da Putignano, e tante altre statue e affreschi.

Gioia del colle cosa vedere
Chiesa Matrice Gioia del Colle

Altro da vedere a Gioia del Colle

La Casa-Torre è una delle cose da vedere quando si passeggia nel centro della città. Questa struttura potrebbe passare inosservata, ma è assolutamente degna di nota. Si trova in via Fontana n. 5, occorre alzare gli occhi per notarla perché si trova incassata tra altre abitazioni. Verso la fine del XIII secolo, un nobile fiorentino fece costruire questa torre. Un’altra caratteristica tipica del centro storico di Gioia del Colle sono gli archi, infatti in passato erano utilizzati per delimitare più abitazioni di proprietà però di un unico signore. I più importanti sono l’Arco Cimone, tra corso Vittorio Emanuele e via Principe Amedeo, Arco Nardulli risalente probabilmente al XV secolo.

Cosa vedere nei dintorni di Gioia Del Colle

Nei dintorni di Gioia troviamo uno tra i più importanti siti archeologici della Puglia, ovvero il Parco Archeologico di Monte Sannace. Si trova sul monte omonimo e rappresenta uno dei centri più importanti dell’antica Peucezia. È possibile effettuare due tipi di percorsi uno archeologico nel quale si può ammirare la configurazione topografica e le caratteristiche principale dell’antica città, mentre l’altro naturalistico, storico – paesaggistico ci si immerge nello splendido paesaggio in cerca dei migliori punti di osservazione.

La città dista pochi chilometri anche da un bellissimo bosco sito a Mottola, il bosco di Sant’Antuono se volete conoscere la natura di questa terra e magari provare a scovare i piccoli abitanti di questo bosco. Inoltre, se volete esplorare altri borghi vicini vi consiglio Turi, la città delle ciliegie e Santeramo in Colle, la città famosa per la carne di cavallo.

dintorni gioia del colle
Panorama nei dintorni di Gioia del Colle

Eventi a Gioia del Colle

Tra gli eventi più importanti di Gioia del Colle c’è il Palio delle Botti, si svolge ad agosto nel centro storico del paese. Si tratta di una competizione in chiave medievale, in cui gli spingitori, ovvero gli atleti, devono spingere una botte da 225 litri, adornate con bellissimi disegni. In premio c’è il cencio, un trofeo che ogni anno viene dipendo da un artista diverso. Il trofeo rimane in mano alla botte vincitrice che in realtà rappresenta una specifica cantina.

Tradizione Culinaria

La mozzarella è tra i prodotti per eccellenza di Gioia del Colle. Le prime furono prodotte nelle masserie per essere consumate in famiglia, pian piano poi vennero prodotte anche nei caseifici con il latte delle mucche bruno-alpine allevate nelle stesse masserie gioiesi. Un altro prodotto tipico della città è il Vino Primitivo di Gioia del Colle che nel 1987 ha ricevuto la DOC. Ha carattere forte e robusto infatti, in passato, è stato utilizzato anche come vino da taglio.

gioia del colle mozzarelle
Mozzarelle, prodotto tipici di Gioia del Colle

Come arrivare a Gioia del Colle

  • Auto: dall’autostrada A14 seguire le indicazione per Gioia;
  • Treno: Gioia del colle è servita dal collegamento ferroviario;
  • Aereo: l’aeroporto più vicino è quello di bari, che dista circa 40 km.
Foto Carla Fiume

Classe 1993, mi piace scrivere, viaggiare, lanciarmi in nuove avventure e scoprire nuovi luoghi. Mi emoziono facilmente davanti ai tramonti e ai gattini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.