All About Puglia » News » Dove Andare » Murgia » Cosa vedere a Gravina in Puglia

Cosa vedere a Gravina in Puglia

gravina di Puglia, vista ponte acquedotto

Gravina in Puglia prende il nome dall’incredibile canyon sul quale sorge, e dal torrente omonimo che vi scorre, ma cosa c’è da vedere in questo incantevole luogo? Situata sull’altopiano delle Murge è anche circondata da diverse gravine e puli, che la rendono, agli occhi del turismo, una meta piuttosto interessante. Si differenzia dalle classiche mete marittime, ma in realtà Gravina, nasconde segreti sotterranei ricchi di fascino.

Gravina Sotterranea

Gravina sotterranea è una tappa fondamentale, si tratta di un patrimonio veramente raro. Al di sotto della cittadina si snodano suggestivi cunicoli e meandri dove potrete ammirare stanze nascoste e cantine che in passato avevano una funzione importantissima. Ci sono diversi percorsi, alcuni più brevi altri più lunghi ma che vi condurranno a scoprire tutti i segreti di questa meraviglia sotterranea.

Complesso rupestre delle sette camere

Il complesso rupestre delle sette camere è uno dei siti archeologici più rilevanti della zona. Si tratta di un canyon lungo il quale si possono ammirare una serie di grotte scavate nella roccia, insediamenti che risalgono al medioevo. Il nome deriva dal fatto che si notano ancora oggi 7 ambienti comunicanti tra loro, su tre livelli, e che comunicano tra loro attraverso degli scalini. Per giungere in questo sito bisogna percorrere un sentiero all’interno della gravina, che ti immerge in un’atmosfera suggestiva.

panoramica città di Gravina in Puglia
panoramica città di Gravina in Puglia

Duomo di Gravina

La cattedrale di Santa Maria Assunta non dista molto dalla gravina, sulla quale, poco più in là si apre un balcone. È stata costruita nel XI secolo dai normanni ma è crollata per un incendio nel ‘400. La prima versione ricordava la Cattedrale di Bari, segnando quindi un’influenza del Santo Patrono della provincia su Gravina. All’interno si possono ammirare alcuni resti della precedente costruzione.

Chiesa rupestre di San Michele delle grotte

Questa chiesa rupestre si trova nel rione Fondovico, che insieme al quartiere Piaggio sono i quartieri più antichi e caratteristici. Il fascino di questa chiesetta è dato dal fatto che è scavata interamente nella roccia. In passato erano conservati centinaia di teschi umani, che secondo alcuni risalivano all’attacco dei Saraceni nel mille.

Ponte dell’acquedotto

Il ponte passa sul torrente Gravina, è una struttura ad archi alta quasi 40 metri e lungo 90. Da qui si apre una vista mozzafiato sulla gravina e sulla città e sulla zona del parco dell’alta Murgia, insomma è proprio il posto migliore per scattare una foto che toglie il fiato. Si hanno tracce del primo ponte intorno al 1600, inizialmente aveva la funzione di portare i fedeli alla chiesa della Madonna della Stella, posta sull’altra sponda.

Resti del Castello Svevo di Gravina

Fu voluta da Federico II che lo utilizzava sopratutto durante le battute di caccia. Si erge su una collinetta ad un km da Gravina, non è accessibile perché parte della struttura originaria ha ceduto con gli anni. Comunque è possibile passeggiare tra i ruderi del castello e vi consiglio di farlo perché riesce a trasmettere fascino anche tutt’ora.

Castello Svevo, Gravina in Puglia
Resti del Castello Svevo, Gravina in Puglia

Cosa vedere nei dintorni di Gravina in Puglia

A Gravina c’è la sede del Parco Nazionale dell’Alta Murgia. In questo parco potrete ammirare i puli, le doline carsiche, numerosi siti archeologici come il parco dei dinosauri, e inoltre potrete assaggiare le gustosissime specialità culinarie della Murgia. Gravina dista circa 20 minuti da Altamura, quindi vi consiglio la visita anche di questo splendido paese, così cogliete l’occasione per assaggiare il pane DOP di Altamura.

Tradizioni Culinarie di Gravina in Puglia

La cucina di Gravina è conosciuta a livello nazionale per le sue eccellenze. In questa terra è prodotto “il pallone di Gravina” (ne parliamo qui) ovvero un caciocavallo presidio slow food. Dovete assaggiare anche la focaccia di San Giuseppe ripiena di acciughe, uva e cipolle, un’esplosione di sapori! Altro piatto tipico sono gli “gnumridd” involtini di carne fatti con cuore, polmone, fegatini e infine le budella di vitello, una spruzzata di prezzemolo e il piatto è pronto. Anche il pane di Gravina è molto conosciuto, ci saranno buone ragione alle radici di questa fama! Questa è, come Altamura, un’ottima zona per la proliferazione del fungo cardoncello, che qui si cucina con la loro pasta fresca fatta dalle sapienti mani delle donne di Gravina. Infine a Gravina si produce anche un vino, il Verdeca DOC (ne parliamo qui), ora avete tutto l’occorrente per una pasto degno di questo nome.

Pallone di Gravina, formaggio tipico
Pallone di Gravina, formaggio tipico

Cosa fare a Gravina: eventi

Se siete a Gravina vi consiglio di partecipare ad una festa popolare, sono ricchissime di tradizione e folklore. Una che merita la menzione è quella in onore di San Giuseppe, tutto il paese si illumina con i tipici falò accesi in onore del Santo. Se mentre passeggiate per le vie della città notate degli splendidi fiori che abbelliscono i balconi, tranquilli, vuol dire che siete capitati nel periodo del concorso “Balconi in fiore“. Si tiene durante la Notte Verde è un evento che concilia creatività, natura, musica e animazione. Se volete invece assaggiare la pasta fresca con il cardoncello, vi conviene capitare a Gravina a novembre. Sì, perché intorno al 20 novembre nel centro storico si tiene la sagra del fungo cardoncello, non potete perdervela!

I tratti più belli di Gravina in Puglia

Come arrivare a Gravina in Puglia

  • Auto: da Bari proseguite lungo la SS96;
  • Treno: Gravina ha una stazione che ben si collega da Gioia del Colle;
  • Aereo: l’aeroporto più vicino è quello di Bari che dista 45 km.

Foto Carla Fiume

Classe 1993, mi piace scrivere, viaggiare, lanciarmi in nuove avventure e scoprire nuovi luoghi. Mi emoziono facilmente davanti ai tramonti e ai gattini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.