Cosa vedere a Laterza

Cosa vedere a Laterza

Laterza (Taranto) non compare tra le mete pugliesi prese d’assalto dal turismo, eppure è un comune che può sorprendere. Infatti, la sua gravina è tra le più profonde d’Europa, e fa parte del Parco naturale regionale Terra delle Gravine istituito per tutelarne il patrimonio paesaggistico e faunistico. In questo articolo vi diremo cosa vedere a Laterza e perché ne vale la pena.

La magnifica Gravina di Laterza

La gravina di Laterza

È interessante scoprire che si sia formata con il ritiro delle acque del mare, recedendo hanno infatti scavato questa fossa nella terra. Con il corso degli anni, fiumi e corsi d’acqua hanno trovato riparo in questi canyon. Oggi giorno possiamo visitare nelle gravine le tracce degli insediamenti umani all’interno di queste rocce. Il particolare habitat crea un microclima che rende questo territorio un posto perfetto per animali e piante rari, come la cicogna nera e l’avvoltoio degli egizi. Tutto ciò ha reso possibile l’istituzione dell’Oasi protezione della fauna della gravina di Laterza.

Il palazzo Marchesale

Nel centro storico di Laterza troviamo questo complesso tardo-rinascimentale. Intorno al 1540 Giovanni Battista I D’Azzia diventò il marchese di Laterza e fece costruire, sul vecchio castello, l’attuale palazzo come sua residenza personale. Lasciò come testimonianza del vecchio castello le mura rivolte a nord, una parte di fossato e un cunicolo che conduceva alla gravina, in caso di pericolo. All’interno di questo palazzo troviamo il MuMa. Si tratta di un museo dedicato alla maiolica di Laterza, una particolare tipo di maiolica caratterizzata da un’elegante stesura turchina su di uno smalto bianco.

Laterza vista della città
Laterza vista della città

Altri luoghi da vedere a Laterza

In aggiunta vi consigliamo altre cose da vedere a Laterza:

passeggiare nel centro storico per ammirare la Fontana dei Mascheroni opera medievale che merita di essere vista. La scultura del pane, incisa sul muretto del Belvedere, offre una vista meravigliosa sulla gravina e in più vi ricorda di assaggiare il pane di Laterza che gode di una meritata fama. Infine vi consigliamo una visita alla Cripta di Santa Domenica o cantina spagnola. Si pensa che inizialmente abbia svolto la funzione di chiesa rupestre, mentre in un secondo momento sarebbe diventato un luogo per la spremitura dell’uva, dedotto dalla presenza di vasche. Fu voluta da un nobile spagnolo, che si contendeva il potere con la dinastia dei D’Azzia, ecco il perché del secondo nome.

Come arrivare a Laterza

  • Auto: in autostrada A14 Bologna-Taranto, uscita Mottola poi seguire le indicazioni per Castellaneta e Laterza. Oppure dalla S.S. 106 Ionica l’uscita è Ginosa e poi Laterza;
  • Treno: Le stazioni vicine sono quelle di Castellaneta(15 Km), Gioia del Colle(25 Km), poi attraverso l’autobus;
  • Aereo: l’aeroporto internazionale di Bari dista circa 80 km, poi prendere l’autobus.
Foto Carla Fiume

Classe 1993, mi piace scrivere, viaggiare, lanciarmi in nuove avventure e scoprire nuovi luoghi. Mi emoziono facilmente davanti ai tramonti e ai gattini.

Tags: ,
Classe 1993, mi piace scrivere, viaggiare, lanciarmi in nuove avventure e scoprire nuovi luoghi. Mi emoziono facilmente davanti ai tramonti e ai gattini.

0 Commenti

Lascia un commento

Chi siamo

Chi siamo

Siamo due amici innamorati della nostra regione: la Puglia. Abbiamo girato il tacco dello Stivale in lungo e in largo. Siamo qui adesso per raccontarvi quello che abbiamo vissuto negli ultimi anni: esperienze, emozioni, sensazioni tutte appartenenti alla nostra Puglia.

#ALLABOUTPUGLIA SU INSTAGRAM

Usa l’hashtag #allaboutpuglia nei tuoi post o nelle tue storie su Instagram!
Ricondivideremo i tuoi contenuti sulla nostra pagina menzionandoti!