All About Puglia » News » Dove Andare » Daunia, Gargano e Isole » Cosa vedere a San Giovanni Rotondo

Cosa vedere a San Giovanni Rotondo

cosa vedere a san giovanni rotondo

La città di Padre Pio, nota per ospitare le spoglie del Santo Padre e per il santuario dove sono custodite, ma vediamo cos’altro vedere a San Giovanni Rotondo. La città è compresa nel magnifico territorio del Parco nazionale del Gargano. Offre una splendido panorama sul Tavoliere delle Puglie e sul golfo di Manfredonia. San Giovanni Rotondo è uno dei siti più visitati nell’ambito del turismo religioso. Il Frate visse qui per lungo tempo fino a quando nel 1968 morì. Il nome della città invece, si riferisce alla presenza di una chiesetta dedicata, appunto, a San Giovanni chiamata “della Rotonda” per la sua forma circolare. Ora passiamo a parlare di cosa vedere a San Giovanni Rotondo.

cosa vedere vicino a san giovanni rotondo
Campane a San Giovanni Rotondo

Il centro storico

Il centro storico di San Giovanni Rotondo è una zona quasi totalmente residenziale. Il borgo non è particolarmente soggetto al flusso turistico, che invece si concentra più intorno al convento. Ma comunque rimane una zona molto suggestiva nonostante la sua semplicità. I suoi caratteristici vicoli stretti, viuzze, balconi e “mugnali” ovvero le scalinate esterne, sono adornati piante ornamentali, sono invece isole di stupore per il visitatore. ll centro storico di San Giovanni Rotondo è ricco di chiese antiche, torri, palazzi e monumenti.

Chiesa di San Leonardo abate

La Chiesa di San Leonardo abate è la chiesa matrice di San Giovanni Rotondo. Di origine medievale, ma sottoposta a diverse modifiche. Oggi, la struttura è divisa in due navate, e all’interno è conservata una statua di San Michele Arcangelo. Al centro della chiesa troviamo una lastra che riporta una scritta in latino: DOM Deo Optimo Maximo ovvero A Dio, il più buono, il più grande.

Ospedale San Giovanni rotondo

Complesso conventuale di Santa Maria delle Grazie

Il complesso conventuale di Santa Maria delle Grazie è noto in tutto il mondo per San Pio da Pietrelcina, è formato oltre che dal convento dei cappuccini, anche da una chiesa antica ed una chiesa nuova, entrambe dedicate a Santa Maria delle Grazie.

La Chiesa Antica risale alla metà del XVI secolo ed è la chiesa dove Pio svolse il sacerdozio. All’interno c’è l’altare di San Francesco che Padre Pio utilizzava per le celebrazioni, ed il Crocifisso davanti al quale ricevette le stimmate. La Chiesa più recente, invece, fu costruita nel 1959, voluta dallo stesso Padre Pio per poter accogliere tutti i fedeli che accorrevano in numero sempre maggiore. All’interno della navata centrale troviamo un mosaico raffigurante La Madonna delle Grazie. Al di sotto si apre la cripta, dove è conservato il corpo del Santo, fino al 2010 quando furono trasferite nella Chiesa di San Pio. Nella cripta troverete tutt’ora la cella di Padre Pio, un’ambiente molto suggestivo che consiglio di vedere, qui troverete l’ambigua e piccola cella dove viveva il Santo e vi renderà consapevoli dell’estrema umiltà del frate.

Chiesa di San Pio

La Chiesa di San Pio compare tra le cose da vedere a San Giovanni Rotondo. Viene chiamato anche Santuario di San Pio ed è, dopo quella di San Pietro, la più grande chiesa italiana per superficie. Progettata dal famoso architetto Renzo Piano, è stata quasi interamente realizzata grazie alle offerte dei fedeli. La costruzione però ha sollevato critiche in quanto è particolarmente moderna e poco in linea con l’ideale canonico delle chiese. Ci sono due chiese, quella superiore e quella inferiore, dove sono state trasferite le spoglie di Padre Pio. Nella chiesa superiore ciò che appare di primo impatto sono gli archi di cui è ricoperto il tetto, 22 archi interamente costruiti in pietra di Apricena.

san giovanni rotondo padre pio cosa visitare
Soffitto cattedrale San Giovanni Rotondo

Cosa vedere nei dintorni di San Giovanni Rotondo

A poca distanza, tra Monte Sant’Angelo e San Giovanni Rotondo troviamo uno dei polmoni verdi della Puglia, ovvero il bosco Quarto. Un paradiso naturale incontaminato di circa 8.000 ettari, quasi prevalentemente coperto da querceto. All’interno del parco si snodano stradine sterrate, ben collegate ad aree pic-nic, ideali per semplici percorsi a piedi o in mountain bike. San Giovanni Rotondo si trova in una posizione perfetta per esplorare tutto il Gargano. SE siete amenti del verde, oltre al Bosco Quarto vi consiglio anche il Parco Nazionale del Gargano, con i suoi splendidi Laghi, i boschi e la meravigliosa fauna del luogo. Inoltre nel territorio della città è compresa anche la Grava di Campolato, ovvero una cavità carsica che oggi funge da inghiottitoio per le acque che confluiscono dai monti circostanti.

Cosa fare a San Giovanni Rotondo

Il calendario degli eventi di San Giovanni Rotondo è ricco di tradizioni religiose, come quella della vestizione delle Madonne, che si tiene nelle vie del centro storico la sera del 15 agosto. Un altro rito importante è quello che avviene durante la festa in onore di Santa Maria delle Grazie, durante la quale il quadro della Madonna delle Grazie viene portato in paese, nella chiesa madre.

Tradizioni Culinaria

La tradizione culinaria di San Giovanni Rotondo è un connubio perfetto tra tradizione agricola e cucina povera. Il pane cotto nei forni a legna è un prodotto immancabile. A questo si accompagnano favolose zuppe, come il pancotto, tipico della tradizione del Gargano, fatto con tozzi di pane, aromi, patate, aglio, prezzemolo, cipolle e verdure miste. L’altro elemento tipico della tradizione è l’olio extra vergine di oliva derivante dagli ulivi della zona. San Giovanni Rotondo è la città ideale per gli amanti del formaggio, qui infatti si produce il caciocavallo podolico. Anche la pasta fresca, come le orecchiette, sono immancabili nel borgo del Gargano.

san giovanni rotondo cosa vedere
Caciocavallo podolico di San Giovanni Rotondo

Come arrivare a San Giovanni Rotondo

  • Auto: dall’A14 uscita San Severo  Seguire le indicazioni stradali per SS272 in direzione Foggia e proseguire per San Giovanni Rotondo;
  • Treno: dalla Stazione ferroviaria di Foggia, prendere un autobus di linea delle Ferrovie del Gargano o Sita sud per San Giovanni Rotondo;
  • Aereo: il più vicino è l’aeroporto di Bari “Karol Wojtyla”, da lì autobus o treno.
Foto Carla Fiume

Classe 1993, mi piace scrivere, viaggiare, lanciarmi in nuove avventure e scoprire nuovi luoghi. Mi emoziono facilmente davanti ai tramonti e ai gattini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.