All About Puglia » News » Dove Andare » Bari e il Nord barese » Mola di Bari cosa vedere

Mola di Bari cosa vedere

mola di bari cosa vedere

Mola di Bari è un piccolo borgo che si affaccia sul Mar Adriatico, poco distante da Bari e con un lungomare incantevole. Cosa c’è da vedere a Mola di Bari? Quando in città arrivarono gli Angioini, intorno alla fine del 1200, Mola di Bari era un cumulo di macerie. Carlo I d’Angiò decise infatti di donare nuova vita a questo borgo, face costruire la cattedrale e il castello. Sotto il suo regno Mola conobbe un periodo di grande splendore.

Questa città vanta un porto tra i più importanti della Puglia e questo fa sì che Mola abbia una tradizione gastronomica a base di pesce di tutto rispetto. Un prodotto tipico del luogo, che però non deriva dalla pesca è il carciofo di Mola di Bari, anche questa coltivazione fa parte della più antica tradizione molese.

Castello di Mola di Bari

Si tratta di una maestosa struttura che si staglia a ridosso del lungomare, è stato voluto da Carlo I d’Angiò nel 1279. Aveva lo scopo di proteggere la nuova città dagli attacchi dei pirati. Ma con gli anni, ha causa di diverse vessazioni, tra cui il feroce assedio dei veneziani, il castello, necessitava di ristrutturazioni. La nuova forma che fu data al castello fu di un poligono stellato, forma che conserva anche attualmente. In antichità era presenta anche un pontile che collegava la struttura con il mare. Fin dall’inizio, il maniero aveva la duplice funzione di residenza nobiliare e fortezza per scopi militari. Infatti nei piani superiori si trovavano gli appartamenti privati dei diversi signori che hanno governato questa città.

castello mola di bari
Castello Angioino Mola di Bari

Cattedrale di Mola di Bari

Intitolata a San Nicola di Bari, è situata nel centro storico della città a poca distanza del mare. Costruita durante la rifondazione da parte degli Angioini, durante il XIII secolo. La chiesa madre costituisce un ottimo esempio dell’architettura rinascimentale adriatica. La facciata esterna presenta un rosone e due portali, sul fianco sinistro troviamo dei Leoni, mentre su quello destro dei Nani stilofori. All’interno ci sono interessanti decorazioni scultoree, tra cui spicca la statua del cinquecento di san Michele in pietra dipinta e il monolitico battesimale.

Il Palazzo Roberti

Piazza XX settembre, rinnovata da poco, al centro della quale troviamo la fontana dedicata i marinai ed è dominata dal maestoso Palazzo Roberti-Alberotanza. Costruito tra il 1754 e il 1783, quest’ultima data è impressa in una decorazione nel primo salone. La struttura rimase di proprietà della famiglia Roberti fino al 1835, ovvero quando l’ultima erede dei Roberti, sposò Nicola Alberotanza. Ma negli anni sessanta-settanta il Comune di Mola di Bari decise di acquistarlo per riqualificarlo come edificio di prestigio. Al primo piano troviamo il Salone delle Feste con ampi ed eleganti saloni. Le decorazioni pittoriche del palazzo sono firmate da artisti di scuola napoletana.

eventi a mola di bari
Mola di Bari vista dal mare

Teatro van Westerhout

Tra le cose da vedere a Mola di Bari compare sicuramente il Teatro Westerhout. Fu costruito nel 1888 dall’ingegnere Vittorio Chiaia su iniziativa del Comune e nel 1898 fu intitolato al compositore molese Niccolò van Westerhout. Ha le caratteristiche di un teatro all’italiana. È costituito da una platea da 102 posti, due ordini di palchi, e un anfiteatro. La facciata esterna, lineare e neoclassica si contrappone fortemente con lo stile eclettico degli interni. Appena si entra balzano agli occhi il triplice giro di palchi lignei, e la volta affrescata dal barese Nicola Colonna.

Cosa vedere nei dintorni di Mola di Bari

Il litorale di Mola è caratterizzato prevalentemente da rocce basse, dove è possibile tuffarsi. Località Il Braccio costeggia il centro della città e qui molti molesi si accalcano durante la stagione estiva. Porto Colombo e Portecchia sono altre località dove è possibile tuffarsi in mare. Ma proseguendo sia lungo nord, quindi verso Bari, sia verso sud, avrete la possibilità di fermarvi in diverse calette dove godervi il mare dell Puglia.

Mola si trova in una posizione favorevole per poter visitare altre zone della Puglia. Dista circa venti minuti d’auto dalla bellissima Polignano a Mare, con le sue alte scogliere e il centro storico a picco sul mare. Anche la Valle dei Trulli non dista molta da Mola di Bari, se avete la possibilità vi consiglio di inoltrarvi in questa suggestivo territorio dove si susseguono paesi meravigliosi, masserie d’epoca e trulli antichi.

Cosa fare a Mola di Bari: Eventi

L’evento che probabilmente attira più turisti è la Sagra del polpo, in un’atmosfera incantevole, sul lungomare di Mola, sono ubicati gli stand che permettono di assaggiare il famoso e delizioso panino con il polpo, dovete assolutamente provarlo!

La festa patronale della Madonna Addolorata è un altro evento che attira molti curiosi, si celebra la seconda domenica di settembre. Dura quattro giorni ed è caratterizzata da marcette con trilli, piatti e rulli di tamburi, eseguite da U Tammorr, una band musicale di Mola.

Anche questo borgo di mare si unisce ai tanti paesi che la notte del 19 marzo celebra San Giuseppe illuminando le proprie vie principali con falò, musica e cibi tradizionali.

Mola di bari festa patronale
Festa patronale Mola di Bari

Tradizione Culinaria

Mola è riuscita a prendere gli ingredienti offerti dal mare e a rispettarli con i loro sapori e la loro genuina bontà ed integrarli nella sua cucina, semplice e tradizionale.. Allora iniziamo questa piccola carrellata di piatti tipici di Mola di Bari che vi consiglio di provare durante il vostro soggiorno! Cozze gratinate, una semplice spolverata di pochi ingredienti su di una materia prima già deliziosa ed il gioco è fatto. Seppie ripiene, ovvero seppie con un ripieno di uova, pane, formaggio, aglio e prezzemolo al forno o con sugo di pomodoro, ottime in entrambi i modi. La frittura di pesce, una garanzia di Mola. Il polpo alla brace o nel panino è pur sempre un’eccellenza di questa zona e dovete assolutamente provarlo! Trovandoci sul mare, potrete gustare del buon crudo di mare stando attenti solo ad avere un palato forte. Anche qui troviamo i piatti tipici della tradizione culinaria pugliese e quindi focaccia, panzerotti, orecchiette con le cime di rape, ma anche il riso, patate e cozze, unico ed inimitabile.

Come arrivare a Mola di Bari

  • Auto: con la S.S. 16 uscita Mola di Bari;
  • Treno: la stazione di Mola è ben collegata al resto dei paesi pugliesi;
  • Aereo: Mola dista 30 km dall’aeroporto di Bari e 100 km da quello di Brindisi.
Mola di Bari vista da un drone
Foto Carla Fiume

Classe 1993, mi piace scrivere, viaggiare, lanciarmi in nuove avventure e scoprire nuovi luoghi. Mi emoziono facilmente davanti ai tramonti e ai gattini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.