Monte Sant Angelo cosa vedere

Monte Sant Angelo cosa vedere

Sul punto più elevato del Gargano sorge Monte Sant Angelo, cosa c’è da vedere in questo bellissimo borgo? Situato in una zona boscosa, ma non troppo lontano dal mare, estremamente panoramica che offre una vista sul Tavoliere verso ovest, mentre verso sud si apre sul Golfo di Manfredonia. La storia di Monte Sant Angelo si intreccia con quella del Miracolo dell’Arcangelo Michele.

Secondo la tradizione un ricco proprietario aveva smarrito un toro, lo trovò inginocchiato in una grotta del tutto inaccessibile. L’uomo, vedendo impossibile riuscire a salvare il toro, decise di ucciderlo con una freccia che però inspiegabilmente, tornò indietro e ferì lo stesso proprietario dell’animale. Così l’uomo raccontò tutto al vescovo di Siponto, il quale dopo pochi giorni ebbe l’apparizione dell’arcangelo Michele che gli ordinò di dedicare quella grotta al culto in suo nome.

Il Santuario è inserito nei siti UNESCO nel circuito The Longobards in Italy, Places of Power, 568 – 774 A.D., ma anche la National Geographic Society ha riconosciuto la Grotta come una delle grotte più belle del mondo. Ma ora passiamo a parlare di cosa c’è da vedere a Monte Sant Angelo.

Il Castello

Le prime testimonianze del castello le troviamo nel 837-838 d.C., quando il vescovo di Benevento ne ordinò la costruzione. Passò poi sotto il dominio dei Normanni che apportarono delle modifiche. Fu con la dominazione degli Svevi che però il castello ebbe un ruolo importante nella difesa del Gargano. E diventò insieme a Rocca Sant Agata e Castel Pagano, uno dei tre castra exempta, ovvero privilegiati. È situato nella parte più alta del paese infatti offre un panorama mozzafiato che spiazza dal Golfo di Manfredonia, al Tavoliere fino alle Murge.

Il centro storico di Monte Sant Angelo

Il centro storico di Monte Sant Angelo è molto carino, ricco di vicoli e casupole bianche che si susseguono tra piccole e antiche botteghe artigianali. Tra le cose da vedere a Monte Sant Angelo non dimentichiamoci del Rione Junno. Si tratta di un quartiere di stampo medievale e molto caratteristico. Sorge quasi su un precipizio ed è popolato da tante piccole case bianche a schiera e con il tetto spiovente, da lontano somiglia ad un vero e proprio presepe. Anche il Rione Grotte è da vedere. È caratterizzato da abitazioni scavate nelle grotte, dove un tempo vi abitava la popolazione più povera.

Santuario di San Michele Arcangelo

Conosciuto anche con il nome di Celeste Basilica perché, secondo la tradizione, sarebbe stato direttamente consacrato dall’arcangelo Michele. Il Santuario è venerato dal 490 anno in cui si sarebbe avuta la prima apparizione. In totale però le apparizioni sono ben quattro. È suddiviso in due livelli: in quello superiore troviamo il campanile, chiamato anche torre angioina, e il portale romanico. A livello inferiore invece troviamo la grotta, dalla quale si accede attraverso la scalinata angioina, le cripte e il museo devozionale. All’interno della grotta troviamo la statua del Santo, quella di San Sebastiano e la cattedra episcopale. Le scritte ritrovate lungo le cripte ci rivelano che i pellegrinaggi erano già attivi dall’età longobarda e provenivano da tutto il territorio europeo. Mentre il museo si suddivide in museo devozionale e museo lapidario.

Altro da vedere a Monte sant Angelo

Tra le altre cose da vedere a Monte Sant Angelo c’è anche la Chiesa di Santa Maria Maggiore, nei pressi della Basilica, risalente al XI secolo. Anche il Museo Tancredi o Museo delle arti e delle tradizioni è da vedere. Qui potrete osservare costumi, arredi, oggetti di lavoro, prodotti di artigianato a testimonianza di come le popolazioni del Gargano vivevano e lavoravano. Infine una testimonianza del passato la si nota nel Battistero di San Giovanni in Tumba del XII secolo e che assieme alla chiesa di Santa Maria Maggiore formano il complesso monumentale di San Pietro.

Cosa vedere nei dintorni di Monte Sant Angelo

I dintorni di questo borgo sono ricchi di luoghi da scoprire, perfetti per un vero itinerario del gargano. A Monte Sant Angelo c’è la sede del Parco Nazionale del Gargano se avete voglia di una bella passeggiata, vi consiglio di andarci. Qui potrete osservare e la natura incontaminata ma soprattutto eterogenea di quest’area. Oppure potrete dirigervi verso la costa, vero la Marina di Monte sant Angelo, caratterizzata da territori pianeggianti e ricca di vegetazione spontanea, oppure potrete dirigervi verso Mattinata, un bellissimo borgo di mare. Infine tra Monte Sant Angelo e San Giovanni Rotondo c’è la valle più grande e lunga del Gargano, ovvero Valle Carbonara. Ricca di coltivazioni e chiusa da pareti scoscese con terrazzamenti, molto caratteristica.

Cosa fare a Monte Sant Angelo

“Mondé – festa del cinema sui cammini” un evento che unisce proiezioni, passeggiate, degustazioni e tanto altro, si tiene nelle verde aree del Parco del Gargano. Un altro appuntamento è la festa patronale di San Michele Arcangelo, cade a settembre, in cui eventi civili se legano ad eventi prettamente religiosi. È l’evento adatto se volete conoscere la spiritualità più profonda della popolazione di Monte Sant Angelo, legata da sempre a questo Santo.

Tradizione Culinaria

Tra le specialità di Monte Sant Angelo c’è il pane. Si tratta di un pane molto grande, con una crosta croccante e una mollica soffice e compatta. Tra i primi piatti troviamo le classiche orecchiette con le cime di rapa e mollica. Il pane e pomodoro è un delizia tipica della zona, con olio rigorosamente di oliva, origano del Gargano e sale, oppure l’altra versione acqua sala fredda con aggiunta di cipolla, capperi, olive e peperoni. Se siete amanti dei formaggi, vi consiglio il caciocavallo podolico, una vera goduria. Tra i dolci tipici invece, troviamo le ostie ripiene, due ostie con ripieno di mandorle tostate e caramellate con miele e zucchero. I taralli non sono solo un piatto salato! Qui infatti si cucinano anche in versione dolce, con una copertura di zucchero. Infine il poperato un dolce speziato, preparato con farina, miele, cannella, alloro, cioccolato e altri ingredienti della tradizione.

Vista dal drone di Monte Sant Angelo

Come arrivare a Monte Sant Angelo

  • Auto: conl’A14 uscire a Foggia, proseguire lungo la SS89 indicazioni per Monte Sant Angelo;
  • Treno: non c’è una stazione, ma da Foggia ci sono linee autobus molto ben organizzate;
  • Aereo: l’aeroporto più vicino è quello di Bari, o di Foggia, quando disponibile.
Foto Carla Fiume

Classe 1993, mi piace scrivere, viaggiare, lanciarmi in nuove avventure e scoprire nuovi luoghi. Mi emoziono facilmente davanti ai tramonti e ai gattini.

Tags: ,
Classe 1993, mi piace scrivere, viaggiare, lanciarmi in nuove avventure e scoprire nuovi luoghi. Mi emoziono facilmente davanti ai tramonti e ai gattini.

0 Commenti

Lascia un commento

Chi siamo

Chi siamo

Siamo due amici innamorati della nostra regione: la Puglia. Abbiamo girato il tacco dello Stivale in lungo e in largo. Siamo qui adesso per raccontarvi quello che abbiamo vissuto negli ultimi anni: esperienze, emozioni, sensazioni tutte appartenenti alla nostra Puglia.

#ALLABOUTPUGLIA SU INSTAGRAM

Usa l’hashtag #allaboutpuglia nei tuoi post o nelle tue storie su Instagram!
Ricondivideremo i tuoi contenuti sulla nostra pagina menzionandoti!