All About Puglia » News » Cucina tipica pugliese » Prodotti tipici pugliesi » Riconoscimenti enogastronomici in Puglia

Riconoscimenti enogastronomici in Puglia

copertina riconoscimenti enogastronomici pugliesi

Se non ci sei ancora stato probabilmente ne avrai sentito parlare: in Puglia si mangia. Un sacco, dico davvero. Quando c’è una così ampia varietà di prodotti tipici ed enogastronomici da trovare solo nei confini regionali, semplicemente quando ci sei, non riesci a rinunciarci. Proprio per questo motivo, ma non solo, ci sono una lunga serie di riconoscimenti enogastronomici in Puglia legati alla traduzione, ma anche ai metodi di produzioni ed il clima, che rendono la regione unica anche a tavola. Stiamo parlando di “tavola” davvero nel senso più ampio del termine: in primo luogo dai prodotti ortofrutticoli, a seguire dai prodotti caseari, senza lasciare carni, piatti strettamente locali, ed infine dolci e conserve di ogni tipo. Menzione d’onore per i famosi vini pugliesi (che meritano un discorso a parte qui) e le bevande spiritate (liquori). Scopriamo insieme quali premi hanno reso il mangiare in Puglia un’eccellenza a livello mondiale.

Riconoscimenti enogastronomici pugliesi, Pane di altamura DOP
Pane di altamura DOP

Presidio Slow Food in Puglia

In Puglia ci sono davvero una miriade di prodotti (che a breve avremo modo di conoscere), ma vi siete mai chiesti cosa c’è dietro a tutto quello che gira intorno alle etichette del food? Se la risposta è no, ve lo dico io: ci sono anche tantissime associazioni che, fanno parte di Slow Food (ma non solo) e sono distribuite in tutto il territorio. Qui potrai trovare l’elenco di quelle riconosciute da Slow Food dal Gargano al Salento. Il compito di queste associazioni, ma di Slow Food in generale, è quello creare e seguire progetti che difendono le tradizioni locali che durano da secoli, ovvero progetti che proteggono e preservano le comunità che nascono attorno al cibo, seguiti da progetti che promuovono e tramandano la sapienza artigiana.
Adesso vediamo quali sono i prodotti del Presidio Slow Food in Puglia divisi per settore di appartenenza:

Prodotti ortofrutticoli, legumi e farine

  • Pomodoro regina di Torre Canne (BR)
  • Pomodoro giallorosso di Crispiano (TA)
  • Pomodoro fiaschetto di Torre Guaceto (BR)
  • Cipolla rossa di Acquaviva (BA)
  • Carote di Polignano (BA)
  • Agrumi del Gargano
  • Mandorla di Toritto (BA)
  • Cece nero della Murgia Carsica
  • Fava di Carpino (FG)
  • Pomodorino di Manduria (TA)

Prodotti Caseari e allevamento

  • Pallone di Gravina (BA)
  • Caciocavallo podolico del Gargano
  • Pecora altamurana (BA)
  • Vacca podolica del Gargano
  • Capra garganica

Prodotti da forno e dolci

  • Sospiro di Bisceglie (BAT)
  • Biscotto di Ceglie (BR)
  • Pane tradizionale dell’alta Murgia

Pesce e frutti di mare

  • Piccola pesca di Porto Cesareo (LE)
  • Pesca tradizionale delle secche di Ugento (LE)
  • Piccola pesca di Torre Guaceto (BR)
Riconoscimenti enogastronomici pugliesi, capocollo di martina franca
Capocollo di Martina Franca

L’arca del gusto in Puglia

Quest’altro riconoscimento è anche molto noto, perché strettamente collegato a Slow Food, in quanto l’Arca del gusto nasce ancora prima del Presidio Slow Food, ed opera anch’essa a livello internazionale. L’obiettivo principale di questa associazione è preservare la biodiversità agroalimentare e l’agricoltura familiare e di piccola scala a fronte di problemi legati a industrializzazione dell’agricoltura, trasformazione degli stili alimentari, cambiamenti climatici, ed abbandono delle aree rurali; in altre parole fa in modo di tramandare tutte quelle specialità enogastronomiche che per motivi diversi, stanno scomparendo.

Di seguito l’elenco dei prodotti che fanno parte dell’Arca del gusto in Puglia (dove troverai anche prodotti enogastronomici già presentati all’interno della sezione del presidio Slow Food), organizzati per tipologia:

Prodotti ortofrutticoli e derivati

  • Albicocca di Galàtone (LE)
  • Fico mandorlato di San Michele Salentino (BR)
  • Mandorla di Toritto (BA)
  • Carosello
  • Carote di Polignano (BA)
  • Uva Baresana
  • Cipolla rossa di Acquaviva (BA)
  • Cole rizze
  • Pomodorino di Manduria (TA)
  • Pomodoro fiaschetto di Torre Guaceto (BR)
  • Pomodoro giallorosso di Crispiano (TA)
  • Pomodoro regina di Torre Canne (BR)

Legumi, cereali e farine

  • Farinella di Putignano (BA)
  • Cece nero della Murgia Carsica
  • Cece rosso di Cassano (BA)
  • Fava di Carpino (FG)
  • Lenticchie di Altamura (BA)
  • Pisello nano di Zollino (LE)
  • Pisello riccio di Sannicola (FG)
  • Pisello secco di Vitigliano (LE)

Prodotti da forno e dolci

  • Pane tradizionale dell’alta Murgia
  • Scèblasti di Zollino
  • Biscotto di Ceglie
  • Fico mandorlato di San Michele Salentino
  • Riccio di Francavilla Fontana
  • Scarpetta di Oria
  • Sospiro di Bisceglie

Prodotti Caseari e di origine animale

  • Caciocavallo podolico del Gargano
  • Canestrato Pugliese
  • Manteca Podolica
  • Marzotica
  • Pallone di Gravina
  • Ricotta forte
  • Capocollo di Martina Franca
  • Miele di rosmarino

Allevamento

  • Capra garganica
  • Maiale nero dei Monti Dauni
  • Pecora altamurana
  • Pecora leccese
  • Vacca podolica del Gargano
Prodotti caseari pugliesi, riconoscimenti enogastronomici pugliesi, prodotti caseari pugliesi
Prodotti caseari pugliesi

Prodotti DOP e IGP Pugliesi

Tra i vari riconoscimenti enogastronomici in Puglia sicuramente avrete sentito spesso queste due sigle legate ai prodotti tipici. Esse sono entrambe legate all’origine dei prodotti culinario in questione, ma ognuna ha qualità proprie, ma tornano ad avere in comune il fatto che non è molto semplice ottenerle.

Prodotti DOP pugliesi

Cominciamo i prodotti certificati DOP, acronimo della sigla denominazione di origine protetta, un marchio a tutela giuridica rilasciato dall’Unione Europea. Per poter ottenere la certificazione di prodotti DOP pugliesi, produzione, trasformazione ed elaborazione devono avvenire in una specifica area geografica delimitata. Quando parliamo di area geografica intendiamo fattori naturali come il clima o le caratteristiche ambientali ed i fattori umani quali tecniche di produzione ed artigianalità. L’unione di tutti questi fattori consente di ottenere un prodotto inimitabile al di fuori dell’area geografica di pertinenza. Esiste poi un rigido organismo di controllo affinché le aziende produttrici seguano le giuste regole. Vediamo di seguito i prodotti DOP pugliesi divisi per settore:

Prodotti caseari

  • DOP Caciocavallo silano
  • DOP Ricotta di bufala campana
  • DOP Canestrato pugliese
  • DOP Mozzarella di bufala campana

Olii

  • DOP Collina di Brindisi
  • DOP Terra di Bari
  • DOP Dauno
  • DOP Terre Tarentine
  • DOP Terra d’Otranto

Prodotti ortofrutticoli

  • DOP La bella della Daunia (Oliva da mensa)
  • DOP Patata novella di Galatina

Prodotti da forno

  • DOP Pane di Altamura

Prodotti IGP pugliesi

Anche l’etichetta IGP (acronimo di Indicazione Geografica Protetta) è un riconoscimento rilasciato dall’Unione Europea che fa riferimento ad una determinata area geografica, legata a politiche ambientali e di produzione, come nel caso precedente. Il tipo di riconoscimento è molto simile al precedente citato DOP, tuttavia si distingue con la caratteristica di dover sostenere delle pratiche meno severe e rigorose per ottenerlo e controllarlo. Andiamo a scoprire insieme i prodotti IGP pugliesi divisi ancora una volta per categoria:

Prodotti Ortofrutticoli

  • IGP Arance del Gargano
  • IGP Carciofo Brindisino
  • IGP Cipolla bianca di Margherita (di Savoia)
  • IGP Clementine del Golfo di Taranto
  • IGP Limone femminello del Gargano
  • IGP Uva di Puglia
  • IGP Lenticchia di Altamura

Vini

Per quanto riguarda il vino pugliese con etichette DOP e IGC ci sarebbe tanto da spiegare e mostrare, senza contare anche gli altri riconoscimenti come DOC e DOCG. A questo punto ho preferito realizzare un articolo a parte per la questione vini pugliesi. Come anticipato ad inizio articolo, te ne parlo qui.

Prodotti di Qualità Puglia

Concludiamo la serie con l’ultimo dei riconoscimenti enogastronomici in Puglia; il marchio “Prodotti di Qualità Puglia” può essere richiesto ed utilizzato da tutte chiunque produca beni alimentare con etichette DOP o IGP a livello europeo e nazionale in quanto rispettano le linee guida di produzione ed essere vigilate dall’ente MIPAAF. Quindi stiamo parlando di un ulteriore marchio di qualità applicato ai prodotti enogastronomici pugliesi con l’aggiunta del vincolo di provenienza della materia prima, senza scordarsi che la provenienza (oltre che la lavorazione) deve essere esclusivamente della Regione Puglia.

Foto Cosimo Marasciulo, autore su allaboutpuglia.com

Classe 1990, Web Designer e consulente di Digital Marketing per professione, curo blog per passione.
Cerco di leggere almeno un libro al mese, ho un debole per l’arte e per la natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.